Tutto sulla bronchiolite: infezione respiratoria dei primi anni di vita

Il periodo è questo. Alcune importanti informazioni su una infezione respiratoria caratteristica dei primi anni di vita: la bronchiolite. Le informazioni sono state studiate ed elaborate dalla SIMRI (Società italiana per le Malattie Respiratorie Infantili)

Che cosa è la bronchiolite?

La bronchiolite determina restringimento delle vie aeree  più piccole (più vicine al polmone) del vostro bambino in conseguenza ad ispessimento delle pareti interne dei bronchi. Questa condizione può rendere difficile la respirazione. Il virus che causa più frequentemente la malattia è il virus respiratorio sinciziale (VRS).

Tutto sulla bronchiolite: infezione respiratorio dei primi anni di vita

All’età di due anni quasi tutti i bambini sono entrati in contatto con questo agente infettivo, soprattutto in autunno ed inverno, causando generalmente semplici sintomi da “raffreddore” che si risolvono spontaneamente.

Alcuni bambini, soprattutto se molto piccoli, possono invece presentare difficoltà respiratoria o problemi ad alimentarsi e pertanto avere bisogno di un ricovero ospedaliero.

Posso prevenire la bronchiolite?

No. Il virus responsabile della bronchiolite è causa anche di tosse e sintomi da raffreddore nei bambini più grandi e negli adulti. Pertanto, è molto difficile prevenire la diffusione dell’infezione.

Quali sono i sintomi?

La bronchiolite inizia come un semplice raffreddore. Il vostro bambino può inizialmente presentare muco dal naso e talvolta febbre con tosse.

Dopo alcuni giorni si può assistere ad un peggioramento della tosse.

La respirazione del vostro bambino può diventare più rapida del solito e risultare rumorosa. Il piccolo può inoltre iniziare a fare fatica a respirare.

Talvolta, nei bambini più piccoli, la bronchiolite può essere anche causa di brevi pause respiratorie (apnee).

Continua a leggere

Pubblicato in Consigli per i genitori, Infanzia, Pediatria | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Oggi a Parigi ci sono anch’io #JeSuisCharlie #CharlieHebdo

Oggi sono a Parigi. Ci sono con la ragione e il cuore.

Ci sono per testimoniare come resistiamo e resisteremo nel nome dei principi della nostra società.

Per testimoniare che affronteremo la minaccia del fondamentalismo islamico senza mai venir meno a questi principi.

Senza fare il gioco di questi terroristi senza umanità.

Al loro terrore contrapponiamo la libertà di espressione, di stampa, di religione e i diritti civili che tutte le persone hanno in quanto essere umani, donne e uomini.

Attrezzandoci per difendere la nostra sicurezza in ogni modo possibile usando la ragione e non certo il fondamentalismo.

Oggi a Parigi ci sono anch'io #JeSuisCharlie #CharlieHebdo

Pubblicato in Diritti | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Concerto per l’Altro: 30° anniversario della Consulta Comunale del Volontariato di Pavia

Concerto per l'Altro: 30° anniversario della Consulta Comunale del Volontariato di Pavia

La Consulta Comunale del Volontariato di Pavia in occasione del suo 30° Anniversario di Costituzione organizza il :

Concerto per l’Altro

a cura del Coro Amadeus di Pavia, martedì 6 Gennaio 2015 – ore 21.00

presso la chiesa San Giovanni Domnarum, via Mascheroni, 36 – PAVIA

in collaborazione con l’Oasi Cardinal Martini.

Programma

Cara o Pignora                  Wolfgang Amadeus Mozart

Laudate Dominum          Wolfgang Amadeus Mozart

Ave Maria                          Charles Gounod

Sanctus                               Charles Gounod

La Pastorale                       Arcangelo Corelli

Campanas de Belen       Canto tradizionale spagnolo

Gesù bambino                 Pietro A. Yon

What child is this?           Canto tradizionale inglese

Carol of the Bells             Mykola Leontovich

Peregrinacion                   Ariel Ramirez

Noel                                     Alfred Adam

White Christmas              Irving Berlin

Direttore: Silvia Blenner

Pianista: Marta Cametti

Gruppo d’archi: Le Pentagramma

Primo violino: M° Elena Ziliani

Gaia Boiocchi

Alice Delmonte

Luna Delmonte

Annalisa Gottardi

Adalgisa Perrotti

Soprano: Jessica Cosentino

Mezzosoprano: Silvia Blenner

Tenore: Paolo Cassinari

Intervenite numerosi.

Pubblicato in Diritti, Pavia | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Tantissimi auguri a tutti

Pubblicato in Pavia | Contrassegnato | Lascia un commento

Celiachia: un rivelatore per tracce minime di glutine tutto italiano

Abbiamo già parlato varie volte della celiachia, intolleranza permanete al glutine, che vede nell’esclusione completa dalla dieta di questa frazione proteica di vari cereali tra cui il frumento l’unica terapia.

Celiachia: un rivelatore per tracce minime di glutine tutto italiano

Spieghiamo sempre ai pazienti e ai loro genitori che è fondamentale evitare le piccole contaminazioni quotidiane dalla dieta, questi stimoli continui anche se molto ridotti nelle quantità sono in grado di avviare l’infiammazione dell’intestino e a lungo termine di favorire lo sviluppo delle complicanze.

Quindi va curata la scelta dei cibi ma anche la preparazione  e la loro manipolazione.

Ricordiamo  che l’associazione Italiana Celiachia  svolge un lavoro mirabile e fondamentale per tutti i celiaci con le indicazioni che fornisce e i controlli che mette in campo.

Nell’ambito dei controlli della presenza di frazioni di glutine negli alimenti c’è una grossa novità tutta italiana, una tecnica basata sull’effetto piroelettrico consentirà di rilevare tracce minime di glutine negli alimenti, con un’elevata sensibilità che potrà rendere più sicura l’assunzione di alimenti da parte delle persone affette da celiachia. L’innovativa tecnica è frutto della collaborazione tra diversi Istituti del Consiglio nazionale delle ricerche: Istituto nazionale di ottica (Ino-Cnr), Istituto di biochimica delle proteine (Ibp-Cnr), Istituto di scienze dell’alimentazione (Isa-Cnr), Istituto di microelettronica e microsistemi (Imm-Cnr), Istituto di cibernetica (Icib-Cnr). I risultati della ricerca sono pubblicati su Nature Communications.

La tecnica è basata sull’utilizzo dell’effetto piroelettrico, cioè la formazione temporanea di cariche elettriche di segno opposto, per accumulare su un supporto ad hoc molecole presenti in tracce, che divengono così rilevabili tramite uno strumento di lettura a scansione, ad esempio uno scanner in fluorescenza.  Immaginando le proteine di gliadina, principali componenti del glutine, come delle piccole lampadine disperse in un liquido, il nostro metodo riesce ad accumularle su una superficie micrometrica (1 millesimo di millimetro), centuplicando il livello di luce rilevabile rispetto a quanto avviene con un dispensatore convenzionale.

Il funzionamento basato sull’effetto piroelettrico consente quindi di prelevare e accumulare piccolissimi volumi di liquido. I risultati ottenuti con la nuova tecnica presentano una sensibilità di rilevazione pari a 0.005 parti per milione (ppm) di gliadine, principali proteine responsabili della celiachia, rispetto ai 0.3 ppm delle migliori tecniche reperibili in commercio, ovvero con un miglioramento di circa cento volte. Quindi potrebbe essere di grande aiuto nella produzione di alimenti etichettati ‘gluten free’ per rilevare tracce minime di contaminazione non rilevabili con tecniche tradizionali, ma la cui ingestione può comportare danni anche gravi al soggetto celiaco.

Pubblicato in Infanzia, Medicina, Pediatria, Ricerca scientifica | Contrassegnato , , , , , , , , | 1 commento