ASP Pavia: un grande onore

Sono onorato che si sia pensato al mio nome per il consiglio di indirizzo  dell’Asp, Azienda di Servizio alle Persone, una delle realtà più importanti della città di Pavia. Un ringraziamento in particolare al sindaco Massimo Depaoli che ha indicato il mio nome per la presidenza, che dovrà essere ratificata dal consiglio di indirizzo. Cercherò di portare avanti l’ottimo lavoro che è stato compiuto in questi anni.

ASP Pavia: un grande onore

L’Azienda di servizi alla persona è costituita da quattro istituzioni: l’istituto di cura Santa Margherita, la casa di riposo Francesco Pertusati, il centro polivalente Gerolamo Emiliani e la casa di riposo Santa Croce. Il Santa Margherita si occupa soprattutto di riabilitazione specialistica e riabilitazione geriatrica di reinserimento. La casa di riposo Francesco Pertusati, in viale Matteotti, è una delle istituzioni storiche della città. Infine la Residenza sanitaria per disabili (Rsd) Gerolamo Emiliani offre 30 posti letto residenziali per disabili oltre ai servizi medico sanitario, educativo, fisioterapico e di farmacia, endocrino – nutrizionale. All’Asp fanno riferimento anche la casa di riposo Santa Croce, che si trova accanto all’istituto Pertusati e la La fondazione Peppino Franchi Maggi, nata dall’intento di onorare in modo perenne la memoria dell’ingegnere Franchi Maggi, caduto per la Patria il 29 Settembre 1918. Lo scopo è stato quello di istituire borse di studio.

Queste strutture ospitano eccellenze mediche di primo piano non solo a Pavia. Cercherò di mettere tutto il mio impegno al servizio di questa prestigiosa istituzione.

Pubblicato in Medicina, Pavia | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Attacchi d’asma particolarmente gravi: ecco cosa fare

Gli attacchi d’asma in età pediatrica sono quasi sempre legati a infezioni virali, soprattutto nei bambini più piccoli.

Attacchi d'asma particolarmente gravi: ecco cosa fare

 

I principali segni di avvertimento che anticipano la comparsa di un broncospasmo sono: naso che cola, starnuti ripetuti  e tosse secca insistente, soprattutto notturna.

Questo autunno è caratterizzato dall’arrivo presso i pronto soccorsi pediatrici di pazienti affetti da crisi d’asma piuttosto seri e poco responsivi alla comune terapia.

Probabilmente vi è in circolazione uno o più virus particolarmente aggressivi che in alcuni soggetti predisposti scatenano broncospasmi importanti.

E’ utile sapere come comportarsi in caso di un attacco d’asma.

La tensione emotiva peggiora gli attacchi d’asma, per cui è fondamentale che i genitori rimangano calmi ed assicurino altrettanta tranquillità al bambino.

I farmaci da utilizzare in caso di attacco d’asma  sono i broncodilatatori che servono a riaprire  i bronchi che si sono chiusi velocemente.

Tali farmaci sono: gocce di broncovaleas o breva per aerosol che vanno sempre diluite in  almeno tre ml di soluzione fisiologica, ventolin o broncovaleas spray da utilizzare sempre con un adeguato distanziatore.

Se vengono utilizzati ventolin o broncovaleas spray  e non si ottiene una risposta immediata alla prima somministrazione si possono ripetere i puffs fino a quattro somministrazioni nella prima mezzora sempre con adeguato distanziatore.

L’aerosol può essere anche 4 volte ripetuto ogni dieci minuti se non vi è stato alcun miglioramento dei sintomi.

Se la situazione non migliora  sarebbe utile avere a portata di mano un cortisonico da somministrare per  bocca.

Ovviamente se i sintomi non tendono a migliorare con queste misure il piccolo va condotto presso il più vicino pronto soccorso pediatrica.

 

Pubblicato in Consigli per i genitori, Infanzia, Pediatria | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ti auguro tempo. Tempo per la vita. Una poesia per tutti anche per me

Avevo commesso un errore. Pubblicando la poesia che trovi qui sotto l’ho attribuita ad un autore indiano, invece la poesia originale si trova nel libro „Dir zugedacht“ (Dedicato a te) di Elli Michler, (www.ellimichler.de) © Don Bosco Medien GmbH ( casa editrice ) , München (Monaco di Baviera) , 22.Aufl.(edizione) 2014.

Ti auguro tempo. Tempo per la vita. Una poesia per tutti anche per me

Ti auguro tempo. Tempo per la vita.

Non ti auguro un dono qualsiasi,

Ti auguro soltanto quello che i più non hanno.

Ti auguro tempo per divertirti e per ridere;

se lo impiegherai bene potrai ricavarne qualcosa.

Ti auguro tempo per il tuo Fare e il tuo Pensare,

non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.

Ti auguro tempo non per affrettarti e correre,

ma il tempo per essere contento.

Ti auguro tempo non soltanto per trascorrerlo,

ti auguro tempo perché te ne resti:

tempo per stupirti e tempo per fidarti

e non soltanto per guardarlo sull’orologio.

Ti auguro tempo per toccare le stelle

E tempo per crescere, per maturare.

Ti auguro tempo per sperare nuovamente e per amare.

Non ha più senso rimandare.

Ti auguro tempo per trovare te stesso,

per vivere ogni tuo giorno,

ogni tua ora come un dono.

Ti auguro tempo anche per perdonare.

Ti auguro di avere tempo,

Tempo per la vita.

Pubblicato in Consigli per i genitori, Infanzia, Varie | Contrassegnato , , , , , | 7 commenti

La gastroenterite: ecco cosa fare

La gastroenterite è un infezione che provoca vomito, dolori addominali, diarrea acquosa e febbre. Un’influenza che colpisce lo stomaco e l’intestino:ecco cosa fare.

La gastroenterite: ecco cosa fare

In età pediatrica sono frequenti e si diffondono rapidamente negli ambienti in cui i bimbi vivono a stretto contatto, come asili o scuole. In generale sono più frequenti sino a 5 – 6 anni e diventano più rare quando si sviluppa e si consolida il sistema immunitario.

Quasi sempre la causa è virale: tra i maggiori responsabili, il rotavirus e il norovirus. Le infezioni da rotavirus sono più frequenti da novembre ad aprile e si diffondono molto rapidamente.

Il rotavirus può contagiare anche gli adulti che vivono a contatto con i bambini infetti, ma i sintomi sono spesso di lieve entità.

Le forme virali durano circa 8-9 giorni con una graduale miglioramento della sintomatologia.

La maggior parte delle gastroenteriti virali si risolve senza alcun trattamento specifico.

Continua a leggere

Pubblicato in Consigli per i genitori, Infanzia, Pediatria | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Le ultime novità in tema di gastroenterologia pediatrica: a Sorrento

Si le ultime novità in tema di gastroenterologia pediatrica le troviamo a Sorrento, al congresso nazionale della Società italiana di Gastroenterologia, Epatologia e nutrizione pediatrica in corso da oggi a sabato.
Io sono arrivato ieri sera e la giornata di oggi è veramente interessante soprattutto per quanto riguarda la nutrizione, fattore alla base di moltissime patologie mediate dal sistema immunitario come la Celiachia, il diabete e le malattie infiammatorie croniche intestinali.
Qui trovi il programma del congresso.
Non dimentichiamoci poi della stupenda cornice di Sorrento e del golfo di Napoli. da non perdere.

IMG_0744.JPG

Pubblicato in Medicina, Pediatria | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento